Ecco lo Sposo...

08.11.2020

La seconda ondata di pandemia, con la minaccia della terza ondata, ripropone il tema della morte e della sofferenza. Unito alla eventualità drammatica di morire soli, nell'anonimato. Quando anche il sorriso delle persone dedite alla pulizia conta tantissimo. Un saluto umano, un incontro di sguardi.
Li ho visti morire come mosche, diceva un dottore.

Cristo non ha risuscitato tutti quelli che morivano. Ha risuscitato tre persone, per fare un segno, per dare una speranza. Lui ha le chiavi della vita, ha potere sulla morte.

Non vogliamo poi lasciarvi nell'ignoranza, fratelli, circa quelli che sono morti, perché non continuiate ad affliggervi come gli altri che non hanno speranza.».

Ma voi, fratelli, non siete nelle tenebre, cosicché quel giorno possa sorprendervi come un ladro. Infatti siete tutti figli della luce e figli del giorno; noi non apparteniamo alla notte, né alle tenebre.

Siate sempre lieti, pregate ininterrottamente, in ogni cosa rendete grazie.
(1 Ts, passim)

Perché allora lasciare soffrire, lasciare morire?
L'attraversamento della morte chiede all'uomo l'abbandono di sé in un atto di fede, di fiducia nel Signore Iddio. È quello che ci viene chiesto durante tutta l'esistenza.
Il mio giusto vive di fede, sperando contro ogni speranza come Abramo.
Neppure Cristo ha potuto evitare tale evento cruciale. È nell'atto del morire che l'uomo può attestare di aver fatto dono di tutto di sé.
Il santo cristiano è la persona che si è abituato al morire di sé. La morte ultima per lui è solo l'atto estremo e totale col quale si consegna a Dio.
Il monaco, protagonista del film l'isola, si costruisce la bara, che diventa il suo pagliericcio. Gesto questo che si muove tra ironia e infanzia.
Noi siamo lontani da questo. Eppure proviamo una certa invidia, una forma di nostalgia. Ci piacerebbe vivere la morte così.
Questo senso di lontananza provata, mette a nudo che non siamo morti a noi stessi.

La sofferenza? Perché?

  1. da una parte essa attesta che c'è qualcosa di rotto nel sistema uomo. Nell'impianto umano, qualcosa non ha funzionato. Per errore umano. Paga l'interessato, ma coinvolge altri che non centrano nulla con lui. E qui entriamo in un intrico di misteri difficile, se non impossibile da dipanare.
  2. dall'altra sembra che la sofferenza agisca come purificazione e come educazione all'abbandono di fede. Sapendo che con Cristo neppure una lacrima andrà perduta. Neppure i pochi spiccioli messi dalla vedova nel tesoro del tempio.

Perché possiamo dire così?

Quando Cristo parla della morte e dell'oltre la morte, lo fa con una naturalezza che sempre sorprende. Parla come uno che sa della cosa dal di dentro. Sono venuto, ritorno.
La cosa più folle è che per Cristo la morte porta con sé l'invito a Nozze nella casa del Padre.
Il vitello grasso, gli abiti nuovi, l'anello sono segni delle nozze del Figlio che era andato lontano e che ora torna.
Nella parabola delle dieci vergine Cristo fa intendere che è lui lo Sposo.
Se tarda ad arrivare, non lo fa per scorrettezza ma per provare e provocare un amore puro, totale e deciso. Vada come vada, io cerco solo lui; il mio cuore desidera solo lui. Il ritardo è un espediente o una prova iniziatica per attestare la determinatezza della sposa.
Cosa questa che si verifica nell'aver portato con sé una riserva di olio. Non si va a nozze impreparati.
Col rischio di essere esclusi dalla gioia nuziale.
E qui va ricordata l'intuizione geniale di Marie Noël: se arriverò quando la porta sarà chiusa, io starò davanti alla porta fino a quando lo Sposo uscirà fuori a chiamarmi.
A vivere la stessa esperienza: nella notte udrò la voce dello Sposo. E andrò incontro a lui sulle nubi dei cieli.
E l'olio è l'amore fattivo che mentre ti porta fuori di te, nello stesso istante ha premura per quelle persone che lo rappresentano in forma incognita.

Un amore doppiamente purificato ed esaltato.
Hai amato Lui prendendo cura di ogni povero cristo, presenza nascosta dello Sposo definitivo.
Non ci resta che chiedere al Signore una fede vera.
Che ci consideri almeno come il buon ladrone.