La libertà di una scelta...

13.07.2020
Amo la bellezza di un sorriso, la profondità di uno sguardo, la libertà di una scelta. Amo l'orizzonte infuocato, il mare che nella tempesta racconta tutta la sua forza, il bianco di una pagina da scrivere, le pieghe di una storia che chiede di essere vissuta con i suoi travagli i e suoi sogni...il sudore di un sacrificio fatto per amore. Ho imparato ad amare la bellezza della vita, con le sue ferite, con le sue prove. Ho compreso che essa è una pagina che Dio ci mette a disposizione per poter scrivere un paragrafo nel grande racconto della Vita e che la storia che scriveremo sarà bella non se non parla di cadute, ma se insegna a rialzarsi e andare...andare come il fiume che scorre! Mi intenerisce la dignità di chi non osa chiedere e racconta nei suoi occhi il desiderio profondo di farcela. Provo pietà, tanta, per chi non sa amare, per chi non riesce a perdonare, per chi non sa andare oltre, chi passa il suo tempo a giudicare...per chi elemosina attenzione finché sei qualcuno e si dimentica di te quando scegli la verità ad un titolo. Provo pietà per chi cela dietro una calunnia la sua infinita povertà d'animo. Per chi calpesta la vita di un uomo pur di raggiungere il suo scopo. Provo pietà per te che avresti dovuto capire, ma hai preferito ostentare potere. Nella mia esperienza ho imparato ad osservare la ghianda. Essa sta al buio sotto la terra e lotta per diventare una quercia...non ha tempo per avere paura. È questo che mi ha insegnato la ghianda lottare ogni giorno per diventare quercia, senza paura.