Luminari

29.12.2020

Poesie di Giorgio Mazzanti

Quando la poesia chiama, il poeta di vocazione risponde e Giorgio Mazzanti, attraverso questo suo libro "Luminari. Poesie 1983-1987", offre al lettore la possibilità di ripercorrere a ritroso proprio i momenti originari di quella chiamata. Ma non si pensi a un libro al passato: qui la memoria è presente nella sua forma densa, impura, coinvolgente, che le permette di portare in superficie quella parte di eterno presente, sigillata in ogni esperienza poetica autentica come la sua. Il segreto invito rivolto al lettore consiste, dunque, nel chiedergli di stare dietro alla scintilla originaria che segna la nascita dell'intreccio di un vissuto attraversato da due vocazioni radicali, quella della chiamata di Cristo e quella del fare poetico. Due vocazioni che il poeta rende, intimamente, l'una risonanza dell'altra. L'invito consiste anche a lasciarsi guidare dall'immagine del titolo Luminari (Gen 1,6) che pare insistere sull'alternarsi tra usura e concrezione su cui inciampa il cammino dell'uomo, nello sfarinarsi di un tempo esistenziale e interiore, conteso tra dubbi e incertezze, luci e ombre, sul proprio disegno umano e divino. Qui, ogni immagine, ogni ritmo, rappresenta, di testo in testo, la cronologia disordinata dei meandri e andirivieni tematici di un pensiero poetico alimentato da una radicale vocazione all'interrogarsi sull'amore di Dio, sulla bellezza struggente della natura, sul mistero della fede, sull'ambiguo consistere dell'uomo e del mondo.


In vendita su Amazon, 440 pagine. Il costo 22€ si giustifica tutto...anzi... È un vero regalo.