Molise, nella lotta al Coronavirus, dallo sport una lezione

04.03.2021

Stiamo vivendo uno dei momenti storici più bui e duri della nostra breve storia regionale, sono giorni in cui la sfiducia regna sovrana anche a causa di tutto quello che giorno dopo giorno, anche sulla stampa nazionale, sta emergendo: dell'incuria e della superficialità con cui chi avrebbe dovuto prendersi cura della nostra gente non lo ha fatto. Oggi più che mai la nostra Regione sembra allo sbando, in grave difficoltà, sembra non riuscire a resistere. Quanto doveva essere messo alla luce, è stato evidenziato, ora non serve continuare a recriminare.

E' tempo invece di raccogliere la lezione che ci viene dallo sport. Quando una squadra è in difficoltà, quando sembra non riuscire a tenere testa all'avversario, mette in campo i suoi uomini migliori, quelli più in forma, perché prendano per mano la squadra e le diano nuova e migliore vitalità.

E' il momento di chiamare in causa le menti migliori del nostro Molise, che sono tante e sono pronte! E' tempo di creare tutte le sinergie necessarie per ridare fiducia alla gente, a partire dalla conferenza dei Sindaci, senza alcuna polemica ma con grande spirito di responsabilità. E' il momento di fare squadra! Di mettersi tutti insieme per avere tutte le informazioni necessarie in merito all'organizzazione della gestione di tutta l'emergenza e individuare le soluzioni migliori. Quelle che ridiamo al Molise la dignità che merita e garantiscano ai molisani il diritto alla salute.

Non si può aspettare ancora, non si può più rimandare. Si dica "grazie lo stesso" a chi non è stato capace di assolvere al suo compito e senza anteporre interessi individuali o di parte, si creino le condizioni di una collaborazione dalla quale il Molise potrà solo trarre beneficio oggi...e perché no, anche per il suo domani!