"Monte Cinque" di Paulo Coelho

19.02.2021

"Ciascuno ha un nome fin dalla nascita, ma deve apprendere e battezzare la propria vita con la parola che scelto per dare alla vita stessa un significato. «Io sono Akbar», aveva detto lei. Erano state necessarie la distruzione della città e la perdita della donna amata perché Elia capisse che aveva bisogno di un nome. E in quell'istante chiamò la propria vita 'Liberazione'".

Un romanzo sull'amore e la fiducia, Monte Cinque di Paulo Coelho, che esplora fino a che punto possiamo guidare il nostro destino, quando l'inevitabile arriva nelle nostre vite.
Per gli abitanti di Akbar, nell'antico Libano, il Monte Cinque è un luogo inaccessibile, abitato dagli dèi che governano i loro destini. Quando, per sfuggire alla persecuzione della regina Gezabele, il profeta Elia è costretto a lasciare Israele, un angelo gli svela che la strada della sua salvezza - l'arduo cammino verso la realizzazione e la santità - conduce proprio nella città fenicia. In questo mondo straniero, turbato da superstizioni, conflitti religiosi e tradizioni immutabili, il profeta viene accolto da una donna caritatevole, di cui si innamorerà, ma deve affrontare i pregiudizi della comunità. Mentre l'esercito assiro preme sotto le spesse mura di pietra di Akbar, il Signore ha ordinato tremende prove per Elia, che dovrà affrontare il Monte Cinque e i suoi demoni.

Si può davvero accettare la morte dell'amata in nome della fede? Quale prezzo si deve pagare perché trionfino la giustizia e la verità?

Un romanzo sull'amore e la fiducia, che esplora fino a che punto possiamo guidare il nostro destino, quando l'inevitabile arriva nelle nostre vite.

Il profeta Elia testimonia, con la sua vicenda umana, la volontà indomabile di chi non si rassegna a un destino prestabilito ma, a costo di sfidare la volontà divina, percorre fino in fondo la propria strada, per affermare se stesso e afferrare saldamente il comando della propria vita.
Monte Cinque è uno di quei libri che nella vita vanno letti.